FacebookYouTubeTwitterPinterest
PER MAGGIORI INFORMAZIONI 3483719159 SEGRETERIA CORSI 9.00-21.00

Estetica Unghie: le anomalie estetiche dell’unghia

estetica unghieEstetica Unghie

Le anomalie della lamina ungueale sono un campanello di allarme di malattie generali come disturbi epatici, cardiocircolatori, ecc.

L’estetica delle unghie può essere indicativo di una patologia di ordine generale, a volte anche grave, a volte prima che tale malattia cominci a dare segni clinici.

La professionista della ricostruzione unghie o l’estetista che si appresta ad eseguire una pedicure estetica o curativa deve saper riconoscere queste anomalie.

Anomalie della lamina:

Nella cosiddetta terza età, è piuttosto facile trovare alterazioni della lamina ungueale rappresentate da solchi e rilievi longitudinali che le conferiscono un aspetto striato.

Anche le unghie quindi non si sottraggono all’azione del tempo, “senectus ipsa est morbus”diceva Terenzio: la vecchiaia per se stessa è una malattia!

Vi sono alcune variazioni dell’aspetto delle unghie che sono correlate al tipo di attività lavorativa del soggetto in esame.

La cura del margine libero:

La cura del margine libero della cuticola e dei bordi della plica ungueale sono un indice della personalità di una persona, della sua attività lavorativa, del modo di relazionare col mondo che lo circonda, ecc.

Mordersi le unghie e la cuticola, una eccessiva, o al contrario, una scarsa manicure, possono essere espressione di un disturbo della personalità, spesso da situazioni familiari oppressive, depressione, solitudine, ecc.

linee di BeauLe linee di Beau: 

Volendo passare in rassegna le alterazioni della lamina ungueale che più spesso potrà presentarsi all’osservazione nel quotidiano lavoro di una Estetista, comincerei con le linee di Beau.

Descritte per la prima volta dallo studioso francese Beau nel 1846, sono probabilmente le alterazioni dell’unghia più comuni, ma anche le meno specifiche da rapportare a malattie di carattere generale.

Questi solchi trasversali sono un segno prezioso che indica una malattia pregressa, quale una patologia febbrile grave per parecchi giorni, un disturbo metabolico per una settimana (gastroenterite, diarrea, ecc..).

Questi disturbi possono provocare una temporanea interruzione dello sviluppo dell’unghia o una riduzione della sua crescita, determinando una depressione trasversale, che in questi casi interessa molte unghie.

Quando invece queste alterazioni interessano solo alcune unghie o una sola unghia, esse sono conseguenza di traumi locali o ferite che hanno interessato la regione della plica ungueale.

Sapendo che l’unghia cresce in media a livello delle mani da 1 a 1,5 mm ogni 10 giorni, si può calcolare approssimativamente l’epoca in cui si è verificato il trauma locale o la malattia generale.

Quanto più profonda è tale linea, tanto più grave è stato l’evento morboso, mentre invece, quanto più è ampia, tanto più tempo è durata la malattia.

Linee di Beau multiple sono segni di una malattia ricorrente.

OnicolisiL’onicosi:

Per Onicolisi si intende uno scollamento della lamina ungueale dal letto.

Questo distacco avviene di solito a livello del margine libero o dei margini laterali della lamina.

La zona di onicosi appare bianca per la penetrazione di area nello spazio neoformato, ma può anche assumere una colorazione bruno verdastro per la presenza di sostanze cromogene prodotte dai batteri, che in un secondo momento vanno a colonizzare lo spazio onicolitico.

L’Onicolisi delle mani può essere considerata una malattia professionale delle casalinghe e di tutte quelle altre attività lavorative che comportano un contatto continuo, prolungato e ripetuto con l’acqua (barman, lavandaie, ecc..) e con l’alternanza del contatto con acqua calda e fredda.

Altre cause di onicosi possono essere le Micosi, le infezioni batteriche e virali della pelle.

L’Onicolisi può essere:

- il sintomo di una malattia Dermatologica tipo la psoriasi

- di una malattia sistemica

- sintomo dell’effetto collaterale di alcune terapie farmacologiche.

A livello dei piedi l’Onicolisi è in genere traumatica per uso prolungato di scarpe strette o per alterazioni anatomiche del piede, come piede piatto, accavallamento del secondo dito sul primo, ecc. Un’altra alterazione della lamina ungueale, molto frequente, è rappresentata dalle Depressioni cupoliformi (pitting) in cui lamina si presenta come un “ditale da sarta”.

Queste possono essere sintomo di 3 malattie dermatologiche quali:

- l’eczema atopico e disidrosico

- la Psoriasi

- e l’Alopecia areata.

Alterazioni della pigmentazione della lamina ungueale sono pure abbastanza frequenti e richiedono il consiglio e l’intervento dell’Estetista.

Le fasce trasversali bianche sono comuni e nella maggior parte dei casi sono dovute a traumi sulla matrice prossimale nell’area della plica ungueale prossimale, spesso a causa di eccessiva o non corretta manicure o pedicure

Se colpiscono contemporaneamente più unghie, possono essere espressione di avvelenamento da monossido di carbonio (gas di scarico delle auto) insufficienza cardiaca, parto, anemia falciforme, insufficienza renale, ecc.

Le fasce trasversali si spostano distalmente verso il bordo libero mentre l’unghia cresce, fino ad essere eliminate con il normale accorciamento della lamina ungueale.

Di colorito nettamente opposto sono le melanonichie, cioè quelle pigmentazioni color marrone o nero, che possono interessare tutta la lamina ungueale o una banda trasversale.

Possono dipendere da contatto con sostanze coloranti o impregnanti la lamina ungueale, come il nitrato d’argento, cosmetici, tinture per capelli, vernici, ecc…, ma anche da traumi o da malattie di carattere generale, tipo malattie endocrine, trattamenti farmacologici, tipo chemioterapia antiblastica, oppure da un nervo della matrice ungueale o da un melanoma.

Le emorragie sottoungueali si formano per rottura dei vasi del letto ungueale, da fattori fisici traumatici, evenienza più frequente, da farmaci, e, se queste emorragie interessano più unghie, possono essere espressione di malattie sistemiche tipo: cirrosi, ipertensione, endocardite batterica, neoplasie, ecc.

L’ippocrotismo digitale:

ippocrotismo digitaleInfine, una alterazione della lamina ungueale certamente correlata a malattie di carattere generale, è l’Ippocratismo digitale, conosciuto anche sotto diversi nomi, tipo: unghie ippocratiche, unghie a vetrino di orologio, dita a bacchetta di tamburo, ecc.

Nel fumatore cronico questa alterazione è associata a malattie respiratorie e a malattie cardiovascolari e extra toraciche. La presenza di questo segno caratteristico in un fumatore cronico deve far sospettare la presenza di una grave malattia bronchiale, fino al tumore. Per concludere, posso affermare che la vita frenetica dei giorni che stiamo vivendo, non ci permette di dilungarci ad osservare segni presenti sulla nostra pelle e sulle unghie in particolare.

Eppure questi segni vogliono dirci qualcosa, la variazione di colore della lamina ungueale, la sua forma, le alterazioni che su di essa si esprimono, potrebbero darci utili informazioni sul nostro stato di salute, di nutrizione, potrebbero essere una spia di qualcosa che sta accadendo dentro di noi ma che ancora noi non riusciamo a percepire.

Abituiamoci a osservare, ciò potrebbe aiutarci a capire qualcosa di più della Cliente in esame e a rispondere in maniera più efficace alle richieste che ci pervengono giornalmente nello svolgimento della nostra attività professionale.

Richiedi Gratis Maggiori Informazioni sui Corsi di Ricostruzione Unghie a Padova, Vicenza e Treviso!