FacebookYouTubeTwitterPinterest
PER MAGGIORI INFORMAZIONI 3483719159 SEGRETERIA CORSI 9.00-21.00

Come fare un massaggio linfodrenante

Cos’è il massaggio linfodrenante?

Addio gonfiori e addio cellulite con il linfodrenaggio, ovvero una particolare tecnica di massaggio esercitata nelle zone del corpo con eccessiva riduzione del circolo linfatico.Come fare un massaggio linfodrenante

Ma come fare un massaggio linfodrenante?

Il massaggio linfodrenante è caratterizzato da un insieme di tecniche manuali che consentono il drenaggio, ossia la movimentazione della linfa all’interno dei vasi linfatici.

Favorendo il deflusso, quindi, si facilita l’eliminazione dei liquidi ristagnanti, causa dei gonfiori.

Che cos’è la linfa?

La linfa è un fluido corporeo che circola all’interno dei vasi linfatici e che contiene diverse sostanze, tra cui acqua, grassi, proteine, elettroliti, linfociti e cellule morte.

Con questa tecnica il massaggiatore sblocca e fa fluire i liquidi che si trovano nella pelle e fra i muscoli facendoli uscire dai vasi linfatici.

In molti si chiederanno come fare un massaggio linfodrenante completo.

>> Corsi di Massaggio a Padova, Vicenza e Treviso <<

Durante il linfodrenaggio, vengo utilizzate quattro diverse manovre di base, ognuna con una funzione specifica:

  • il movimento a cerchi fermi, fatti con le dita, serve per consentire lo spostamento della linfa
  • il movimento a pompaggio, costituito da spinte con mani sovrapposte
  • il movimento rotatorio, per far defluire il carico linfatico
  • il movimento erogatore, per preparare la cute ad un nuovo movimento

I benefici del massaggio linfodrenante sono molteplici.

> Scopri il massaggio linfatico al viso!

Oltre ad essere un ottimo alleato contro la cellulite, il linfodrenaggio aiuta anche il metabolismo ed evita i gonfiori nelle gambe, sui glutei o all’altezza dell’addome.

Molte sono le problematiche che si possono trattare traendo un significativo vantaggio a livello estetico: trattamento dell’acne, delle cicatrici, di ustioni, couperose, smagliature, dermatiti, invecchiamento cutaneo.

In campo medico, invece, il massaggio linfodrenante è apprezzato perché rafforza il sistema immunitario: massaggiare i linfonodi e muovere la linfa aiuta la produzione degli anticorpi e stimola il processo di cicatrizzazione.

Si applica con successo anche in caso di disturbi articolari, cefalee ed emicranie, edemi post-operatori o edemi in gravidanza.

Tuttavia esistono dei casi in cui si sconsiglia la tecnica del massaggio linfodrenante, sia perché inefficace, sia perché può essere talvolta pure dannosa: va evitata infatti in casi di problemi renali o al fegato, ipotensione, insufficienza cardiaca, flebiti o trombosi.

Prima di porsi la domanda su come fare un massaggio linfodrenante è dunque opportuno chiedersi se si può accedere a questa tecnica traendone benefici.

Richiedi senza impegno maggiori informazioni sui nostri corsi di massaggio a Padova, Vicenza e Treviso!